Utilissimo e indispensabile per le pulizie casalinghe è l’uso dell’aspirapolvere senza sacco: ogni giorno, infatti, la polvere si crea e si accumula sulle superfici rendendole opache e rendendo anche l’aria di casa meno pulita.

Aspirapolvere senza sacco: perché è utile?

Togliere la polvere è un’operazione che ormai viene affidata all’aspirapolvere: utile per chi soffre di allergie, l’uso dell’aspirapolvere serve per poter pulire non solo casa ma anche l’aria domestica che diventa sensibilmente più respirabile. Il tipo di aspirapolvere che più viene usato in casa e che si trova nei ripostigli di tutte le case è quello con il sacchetto, però forse non tutti sanno che esiste un’alternativa altrettanto valida, ovvero l’aspirapolvere senza sacco.

Se per i modelli che hanno il sacco dopo un certo periodo è necessario sostituire tale sacchetto perché diventato pieno di rifiuti, per l’aspirapolvere senza sacco tale sostituzione non è necessaria né sono previsti costi aggiuntivi per l’acquisto dei sacchetti nuovi.

L’aspirapolvere senza sacco, infatti, funziona sfruttando la tecnologia ciclonica attraverso la quale lo sporco e la polvere raccolti dell’apparecchio vengono automaticamente riposti in un contenitore che si trova nell’aspirapolvere senza necessità di sacchetti o filtri. La polvere finisce direttamente nel filtro dell’aspirapolvere: lo sporco, anche in forma liquida, viene raccolto nel filtro senza il rischio di essere disperso ulteriormente.

Praticità dell’aspirapolvere senza sacco

La comodità di un aspirapolvere elettrico senza sacco è quella che ogni cosa aspirata va a finire nel contenitore interno all’aspirapolvere, un filtro che è possibile staccare e pulire in modo pratico e veloce, per cui se capita malauguratamente di risucchiare anche qualcosa che non doveva essere buttato via, è possibile recuperarlo facilmente smontando il filtro.

L’aspirapolvere senza sacco si può facilmente usare su qualsiasi tipo di pavimento perché è facile e pratico da manovrare e arriva anche nei punti più scomodi: la spazzola riesce a raccogliere polvere in gran quantità e, inoltre, si adatta a qualsiasi cambio di direzione e a ogni tipo di pavimento e piattaforma da pulire.

Di aspirapolvere senza sacco esistono diversi modelli e la scelta dipende dalle esigenze di comodità e pulizia che si hanno in casa: si può scegliere per l’acquisto di quelli verticali classici o quelli piccoli e portatili, che rappresentano l’ideale per pulire gli spazi più stretti e di difficile accesso, non bisogna dimenticare che è possibile optare anche per il classico modello da traino o per quello compatto senza fili.

Esistono poi anche aspirapolvere senza sacco che funzionano con filtri ad acqua e in tal caso lo sporco viene raccolto e catturato dall’acqua del serbatoio, cui sarà necessario dedicare maggiore manutenzione perché andrà pulito e sciacquato per evitare la formazione di muffe.